IL PERCORSO - NAPOLI

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE, NAPOLI

Quattro sezioni cronologiche, più di 250 opere tra reperti antichi e capolavori moderni (dipinti, disegni, raccolte di stampe, progetti architettonici, fotografie, sculture, oggetti, libri, ecc.), provenienti dai più grandi musei italiani e stranieri e riunite per l’occasione nel salone della Meridiana del Museo Archeologico di Napoli. 

Molteplici e vari gli approfondimenti tematici: dalla pittura romantica, che racconta il fatidico cataclisma in chiave catastrofica e fatalistica, alle raffinate visioni dell'antichità degli artisti classicisti; dalla descrizione sensuale dell’universo femminile, alle eleganti realizzazioni delle arti applicate; dal paesaggio delle pendici del vulcano, dove le rovine delle città sepolte emergono poco a poco da una terra incantata, al lavoro degli architetti che hanno seguito con crescente interesse l’avanzare degli scavi; dalle edizioni illustrate con incisioni eseguite da artisti internazionali, ai romanzi che hanno tramandato il mito dei Pompei; dalla fotografia al cinema.

Il continuo confronto che ne scaturisce documenta come Pompei, con le sue rovine sepolte e la sua classicità, abbia affascinato per quasi duecento anni gli artisti di tutta Europa - da Ingres a Picasso, da Normand a Le Corbusier, da Moreau a Klee -, influenzato il gusto di intere corti e residenze, nella letteratura come nel teatro, nella musica come nell’estetica, svolgendo un ruolo fondamentale anche per gli sviluppi dell’archeologia moderna.

Qui le informazioni sulla mostra presso il Museo Archeologico Nazionale.

 

 

top
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Informativa